Change language:
Normachem consulenza su Biocidi

Inizia la collaborazione tra il Forum di ECHA e il Biocides Enforcement Group

25/03/2016

Il Forum di ECHA per lo Scambio di Informazioni sull'attuazione della normativa (Forum) si è riunito dal 16 al 18 marzo 2016 (23esimo meeting) subito dopo il Biocides Enforcement Group (BEG).

Durante il 23esimo meeting, il Forum ha discusso i seguenti argomenti:

Attuazione di un progetto pilota relativo al CLP che affronti le vendite on-line. L’obiettivo del progetto è nell’articolo 48 del regolamento CLP, il quale stabilisce l’obbligo di menzionare in qualsiasi pubblicità i pericoli di una sostanza o di una miscela. Una task force preparerà un manuale e la metodologia apposita, mentre la vera e propria fase operativa avrà inizio entro la fine del 2016.

Costituzione del BEG (Biocides Enforcement Group) per coordinare l'applicazione del Regolamento Biocidi (BPR) ed integrare i suoi compiti nelle attività del Forum. La discussione all’interno del BEG si è focalizzata sulle attività di controllo relative all’applicazione del BPR da attuare negli Stati membri, sulle priorità di applicazione per il prossimo futuro e sulle opzioni per il supporto IT da fornire agli ispettori BPR nel contesto dell'articolo 76(1)(l), del BPR che prevede che ECHA fornisca il supporto e l’assistenza agli Stati membri sulle attività di controllo ed esecuzione.

Rilascio da parte di ECHA di nuovi strumenti per le autorità nazionali responsabili delle attività di vigilanza. Uno di questi strumenti è il “Portal Dashboard for National Enforcement Authorities” (PD-NEA), che va a sostituire il "REACH Information Portal for Enforcement" (RIPE). Questo nuovo portale consentirà agli ispettori di accedere alle informazioni chiave presentate dalle aziende ad ECHA nei contesti REACH e CLP. Il PD-NEA migliora il RIPE fornendo agli utilizzatori nuove e potenti funzionalità di ricerca come, ad esempio, la possibilità di ricercare le registrazioni revocate, di trovare i dossier a partire dalla classificazione e dall'etichettatura della sostanza o dalla presenza della sostanza in specifiche restrizioni o nelle liste di autorizzazione.
Gli ispettori accederanno anche ad alcuni nuovi dati, come i dettagli su eventuali cambiamenti di legal entity, la storia delle modifiche del dossier e le ragioni per cui le aziende hanno aggiornato i dossier. “ePIC”, un altro strumento disponibile fino ad ora solo per le Autorità Nazionali Designate (DNA), è adesso a disposizione anche degli ispettori.
In questo modo essi potranno accedere direttamente alle informazioni relative ai PIC presentate dalle imprese e dalle DNA ad ECHA.

Fonte: echa.europa.eu
Condividi con:
© NORMACHEM Srl via Roma 14, 35014 - Fontaniva (Padova), Italia - Capitale Sociale 50.000 euro - REA PD 389472 - P.Iva: 04434700284 - Privacy Policy - Site Credits