Change language:
Normachem consulenza su Biocidi

Il Comitato Prodotti Biocidi adotta 17 pareri

25/01/2017

Il Comitato Prodotti Biocidi di ECHA (CPB) ha adottato i pareri che supportano l’approvazione di 6 sostanze attive per l’uso in prodotti biocidi ad azione disinfettante e come preservanti.

Durante il suo 13° incontro, il CPB ha adottato i pareri per le seguenti combinazioni di sostanze attive/Tipo di prodotto - TP:

- Acido peracetico generato da tetra-acetilendiammina (TAED) e percarbonato di sodio/PT 2, 3 e 4
L’acido peracetico generato da tetra-acetilendiammina (TAED) e percarbonato di sodio è una sostanza attiva esistente utilizzata nei seguenti tipi di prodotto:
PT 2 - prodotti per la disinfezione del bucato sia a livello professionale che non e per l’uso professionale come disinfettante di superfici presenti in aree industriali, pubbliche e sanitarie.
PT 3 - uso professionale come disinfettante di superfici ed attrezzature associati al ricovero degli animali
PT 4 - uso professionale come disinfettante di superfici ed attrezzature dell’industria alimentare

L’autorità competente di valutazione è la FINLANDIA

- Cloro attivo rilasciato da ipoclorito di sodio/PT 1, 2, 3, 4 e 5
Il cloro attivo rilasciato da ipoclorito di sodio è una sostanza attiva esistente utilizzata nei seguenti tipi di prodotto:
PT 1- uso da parte di operatori sanitari che da operatori non professionali per la disinfezione della cute delle mani e degli avambracci inferiori.
PT 2 - trattamento dei fanghi e delle acque di scarico; disinfezione di superfici in aree industriali, pubbliche e sanitarie da parte di operatori professionali; disinfezione di superfici domestiche da parte di operatori non professionali; disinfezione di piscine e di tessili durante il processo di lavaggio.
PT 3 – uso professionale per la disinfezione di ambienti associati al ricovero degli animali e dei veicoli destinati al loro trasporto; uso non professionale per la disinfezione di gabbie e lettiere per gli animali domestici.
PT 4 - uso professionale come disinfettante di superfici ed attrezzature dell’industria alimentare
PT 5 – uso professionale per la disinfezione dell’acqua potabile destinata al consumo umano.

L’autorità competente di valutazione è l’ITALIA

- Cloro attivo rilasciato da ipoclorito di calcio/PT 2, 3, 4 e 5
Il cloro attivo rilasciato da ipoclorito di calcio è una sostanza attiva esistente utilizzata nei seguenti tipi di prodotto:
PT 2 – trattamento dei fanghi e delle acque di scarico e per la disinfezione delle piscine
PT 3 – uso professionale per la disinfezione degli ambienti destinati all’allevamento di pollame e dei mezzi pertinenti mezzi di trasporto
PT 4 – uso professionale per la disinfezione di superfici dell’industria alimentare sia umana che animale
PT 5 – uso professionale per la disinfezione dell’acqua potabile per il consumo umano e dell’acqua destinata al consumo da parte del pollame

L’autorità competente di valutazione è l’ITALIA

- Cloro attivo rilasciato da cloro/PT 2 e 5
Il cloro attivo rilasciato da cloro è una sostanza attiva esistente utilizzata nei seguenti tipi di prodotto:
PT 2 – trattamento dei fanghi e delle acque di scarico e delle piscine pubbliche
PT 5 – uso per la disinfezione dell’acqua potabile destinata al consumo umano

L’autorità competente di valutazione è l’ITALIA

- Metilisotiazolinone (MIT)/PT 11
Il MIT è una sostanza attiva già valutata per l’uso nei PT 6, 11, 12 e 13. Il CPB ha già adottato un parere per l’uso nel PT 13.
I prodotti contenenti MIT del tipo 11 sono utilizzati per preservare i liquidi di raffreddamento e i sistemi di processamento (sia aperti che chiusi) dall’attacco di microorganismi nocivi prevenendo la crescita di batteri e funghi.

L’autorità competente di valutazione è la SLOVENIA

- Ottilisotiazolinone (OIT)/PT 8
OIT è una sostanza attiva contenuta in prodotti utilizzati come fungicidi per il preservamento del legno a livello industriale al fine di proteggere i tronchi tagliati di fresco dal fungo dell’azzurramento e la superficie dalla crescita di muffa durante lo stoccaggio e i processamento.

L’autorità competente di valutazione è il REGNO UNITO

Infine si richiama l’attenzione sulla sostanza attiva N-metil-1,2-benzisotiazolo-3(2H)-one (MBIT) per la quale è stato espresso un parere negativo a causa di molti suoi metaboliti che rendono inaccettabili i rischi identificati per le acque di falda. 
Il MBIT è una sostanza attiva nuova. I prodotti che la contengono appartengono al PT 13 e sono utilizzati per contrastare una vasta gamma di microorganismi nei sistemi fluidi della lavorazione dei metalli. Questi sistemi includono una vasta gamma di fluidi e quindi non si limitano solo ai fluidi per la lavorazione e pulizia dei metalli. Questa tipologia di prodotti è utilizzata esclusivamente da operatori professionali o industriali.

L’autorità competente di valutazione è la POLONIA

Per ulteriori informazioni

Fonte: echa.europa.eu
Condividi con:
© NORMACHEM Srl via Roma 14, 35014 - Fontaniva (Padova), Italia - Capitale Sociale 50.000 euro - REA PD 389472 - P.Iva: 04434700284 - Privacy Policy - Site Credits