Change language:

Resa pubblica la proposta di ECHA di aggiungere nuove sostanze alla lista delle autorizzazioni

Nuova consultazione pubblica per diverse sostanze, tra le quali: olio di antracene; Pece, catrame alte temperature

11/09/2014

ECHA ha avviato una consultazione pubblica sulla sua bozza di raccomandazione per l’inclusione di nuove sostanze nella Lista delle Autorizzazioni. I commenti dovranno essere trasmessi entro il 30 novembre 2014 (utilizzando il webform di ECHA). Parallelamente, ECHA facilita una call da parte della Commissione europea sulle possibili conseguenze socio-economiche che potrebbero derivare dall’inclusione di queste nuove sostanze in All. XIV.
Sulla base della valutazione dei dati contenuti nei dossier di registrazione, secondo le informazioni disponibili e successivamente all’iniziale consultazione del Comitato Stati Membri, ECHA considera di raccomandare per la prioritizzazione le seguenti sostanze:

Due sostanze ottenute dal catrame di carbone: Olio di antracene; Pece, catrame alte temperature.

Sette derivati del piombo: Tetraossido di piombo (minio arancione - piombo arancio); Monossido di piombo (ossido di piombo); Triossido di tetrapiombo solfato; Acido silicico, sale di piombo; Pirocloro, antimonio piombo giallo; Acido acetico, sale di piombo, basico.

Quattro derivati del boro: Acido borico; Tetraborato di disodio, anidro; Triossido di diboro; Tetraboro disodio eptaossido, idrato.

Sette ftalati: Diisopentilftalato; Acido 1,2-Benzendicarbossilico, esteri alchilici di-C6-8, C7-rich; Acido 1,2-Benzendicarbossilico, alchil esteri di-C7-C11-ramificati e lineari; Acido 1,2-Benzendicarbossilico, dipentilestere, ramificato e lineare; Bis(2-metossietil) ftalato; N-pentil-isopentilftalato; Dipentil ftalato.

4-Nonilfenoli, ramificati e lineari, etossilati

1-Bromopropano (n-propil bromuro)

La raccomandazione specifica anche le condizioni proposte per i requisiti in materia di autorizzazione per ogni sostanza. Queste condizioni includono le date entro le quali devono pervenire le domande e le date (“sunset date”) entro le quali non è più possibile utilizzare una sostanza se l’autorizzazione non è stata concessa.

Utilizzando i webforms disponibili sul sito ECHA, le parti interessate possono trasmettere i loro commenti alla bozza di raccomandazione.

Le informazioni ottenute durante la consultazione pubblica verranno utilizzate per valutare ulteriormente il carico di lavoro associato alle sostanze raccomandate e, se pertinente, per migliorare la valutazione di priorità mediante l’approccio di prioritizzazione concordato.

Durante questa fase di consultazione pubblica c’è anche la possibilità di fornire input sulla call, indetta dalla Commissione europea, sulle conseguenze socio-economiche dell’inclusione di tali sostanze in All. XIV. Tali informazioni saranno trasmesse direttamente alla Commissione e non saranno prese in considerazione da ECHA nel processo di raccomandazione.



Fonte: echa.europa.eu
Condividi con:
© NORMACHEM Srl via Roma 14, 35014 - Fontaniva (Padova), Italia - Capitale Sociale 50.000 euro - REA PD 389472 - P.Iva: 04434700284 - Privacy Policy - Site Credits