facebookiso-9001linkedinmarchiopinteresttwitter

Destino Ambientale

 

Il destino ed il comportamento dei pesticidi nell’ambiente descrive l’effetto che l’ambiente ha sul pesticida.

Le modalità attraverso le quali i prodotti fitosanitari si disperdono nell’ambiente sono:

  • la deriva;
  • la volatilità;
  • il ruscellamento;
  • la lisciviazione.

20180226_LinkedIn_Il dossier dei prodotti fitosanitari 4

Tre sono le valutazioni essenziali per la stima della potenziale contaminazione dell’ambiente a seguito dell’utilizzo di un prodotto fitosanitario:

  • Valutazione delle vie e del grado di dissipazione della sostanza attiva e dei sui eventuali metaboliti;
  • Valutazione della mobilità e/o trasporto della sostanza attiva e dei metaboliti nell’ambiente;
  • Determinare la possibilità ed i livelli di esposizione dei vari comparti ambientali (suolo, acque superficiali e di falda, sedimento, aria) derivanti dall’uso del prodotto fitosanitario, attraverso una stima delle  concentrazioni previste nell’ambiente (PEC) (Regolamento (EU) 284/2013, Allegato A, sezione 9).

 

Per la stima delle concentrazioni della sostanza attiva e suoi metaboliti nei vari comparti ambientali si ricorre all’uso di modelli di calcolo, che considerano:

  • Dati relativi alle proprietà ambientali della molecola;
  • Dati relativi al tipo e modalità di impiego del prodotto (frequenza, dose di applicazione, etc.);
  • Dati relativi agli scenari ambientali di riferimento) temperature medie, precipitazioni, tio di suolo, coltura, profondità della falda etc.);
  • Dati relativi ai fenomeni di deriva (trasporto aereo, ruscellamento, drenaggio etc).

 

Nel dossier, queste informazioni devono essere riportate nella Parte B, sezione 8 seguendo il template fornito dalla Commissione.

Gli eventuali modelli utilizzati per la stima delle suddette concentrazioni previste nell'ambiente devono:

  • costituire la migliore rappresentazione possibile di tutti i processi coinvolti, in base a parametri e ipotesi realistici;
  • essere convalidati, se possibile, per quanto riguarda la loro affidabilità con misurazioni effettuate in circostanze pertinenti di applicazione del modello;
  •  essere adeguati alle condizioni osservate nella zona di applicazione.

 

A tal proposito modelli  e Linee Guida  sono stati valutati e selezionati dal gruppo di lavoro europeo attivo dal 1993 FOCUS (FOrum for Co-ordination of pesticide fate models and their USe). Si rimanda pertanto al sito ufficiale per tutta la documentazione necessaria.

Poiché la stima delle PECs è influenzata dalle condizioni pedoclimatiche strettamente correlate al territorio, a livello nazionale sono da considerarsi anche i seguenti documenti di orientamento:

 

Top