facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter

Approfondimento - UK REACH: il Northern Ireland Protocol

Le implicazioni negli scambi commerciali con aziende site in Irlanda del Nord al termine del periodo transitorio

Nel terzo approfondimento sullo UK REACH (potete trovare i primi due approfondimenti della rubrica UK REACH qui) affrontiamo la gestione degli scambi commerciali di prodotti chimici con aziende site in Irlanda del Nord alla luce del “Northern Ireland protocol. Analizzeremo quindi le implicazioni previste per aziende UK e UE/SEE[1] che intendono proseguire con l’importazione di prodotti chimici dall’Irlanda del Nord.

 

NORTHERN IRELAND PROTOCOL

Per tutta la durata del Northern Ireland Protocol, l'Irlanda del Nord rimarrà parte dei sistemi normativi dell'UE per le sostanze chimiche. Ciò allo scopo di garantire la circolazione libera delle merci all'interno dell'isola d'Irlanda, pur rimanendo all'interno del territorio doganale del Regno Unito.

Le imprese dell'Irlanda del Nord manterranno l'attuale status di REACH dell'UE e gli obblighi che conterranno le attuali catene di approvvigionamento all'UE/SEE.

 

RAPPORTI COMMERCIALI FRA AZIENDE UK e NI

Quando lo UK REACH entrerà in vigore, le aziende coinvolte nella spedizione di merci dall’Irlanda del Nord alla Gran Bretagna dovranno adottare delle misure per mantenere l'accesso al mercato britannico. Per quanto riguarda le “merci qualificate dell'Irlanda del Nord”, le cosiddette Qualifying Northern Ireland Goods (QNIGs), non saranno richiesti fascicoli di registrazione completi. Tuttavia, saranno necessarie alcune informazioni che dettagliano il tipo di sostanza che entra nel mercato britannico e che dovranno essere notificate all’HSE. Questa responsabilità ricade sugli importatori britannici, ma può essere assunta dai loro fornitori dell’Irlanda del Nord.

In breve per QNIGs si intendono merci che:

  • siano presenti nell'Irlanda del Nord e non siano soggette ad alcuna vigilanza doganale, restrizione o controllo che non deriva dalle merci prelevate dal territorio dell'Irlanda del Nord o dall'Unione europea;

               oppure

  • siano processate in Irlanda del Nord

La definizione ufficiale e completa di QNIGs è disponibile al seguente link (https://www.legislation.gov.uk/ukdsi/2020/9780348212969/regulation/3 )

 

Northern Ireland Notification

A differenza delle notifiche che abbiamo trattato negli scorsi approfondimenti, quella per importazione di merci provenienti dall’Irlanda del Nord è da considerarsi una notifica “light”.

Tali notifiche si applicano solo all'importazione dall'Irlanda del Nord di QNIG con un collegamento rilevante con l'Irlanda del Nord, ad esempio sostanze, miscele o articoli fabbricati, formulati o prodotti nell'Irlanda del Nord.

Gli importatori britannici saranno tenuti a presentare alcune informazioni sulle sostanze che importano dall'Irlanda del Nord in quantità pari o superiore ad una tonnellata/anno. Queste informazioni devono essere presentate entro 300 giorni dalla fine del periodo transitorio. La notifica e le informazioni possono essere inviate dall'importatore britannico o dal fornitore dell’Irlanda del Nord (nel secondo caso informando anticipatamente il cliente britannico).

 

La notifica può essere effettuata in forma gratuita mediante i seguenti step:

  • apertura di un account sul nuovo sistema UK REACH IT denominato “Comply with UK REACH”
  • notifica di alcune informazioni sulla sostanza che si desidera continuare a esportare/importare in Gran Bretagna.

Qualora effettuata la notifica non sarà necessaria alcuna registrazione.

 

Informazioni richieste per la notifica

Le informazioni che devono essere notificate variano in funzione dei quantitativi importati.

 

Per importazione di sostanze in fascia 1-10 ton/anno

  • notifica che l’importazione riguarda una importazione dall’Irlanda del Nord
  • informazioni da Art 10(a)(i) à identità del fabbricante/importatore
  • informazioni da Artt 10(a)(ii) e (iv) qualora applicabili à identità della sostanza e relativa classificazione
  • informazioni da Art 32(1)(a) (b) (c) (d):
    • numero di registrazione
    • eventuali autorizzazioni
    • eventuali restrizioni
    • qualsiasi altra informazione disponibile e pertinente necessaria per consentire l'applicazione e l'applicazione di misure adeguate di gestione del rischio
  • numero di registrazione EU REACH, se disponibile

 

Per importazione di sostanze in fascia >10 ton/anno

  • informazioni da Art 10(a)(i) à identità del fabbricante/importatore
  • informazioni da Artt 10(a)(ii) e (iv) qualora applicabili à identità della sostanza e relativa classificazione
  • informazioni da Art 14 (6) à identificazione e applicazione di misure adeguate per controllare i rischi individuati nella relazione sulla sicurezza chimica, qualora disponibili (es. scenari espositivi)
  • informazioni da Art 31 à scheda di sicurezza
  • informazioni da Art 32(1)(a) (b) (c) (d):
    • numero di registrazione
    • eventuali autorizzazioni
    • eventuali restrizioni
    • qualsiasi altra informazione disponibile e pertinente necessaria per consentire l'applicazione e l'applicazione di misure adeguate di gestione del rischio
  • numero di registrazione EU REACH, se disponibile

 

RAPPORTI COMMERCIALI FRA AZIENDE UE e NI

Come già trattato nei paragrafi precedenti, il Northern Ireland Protocol prevede che l’EU REACH continui ad applicarsi dopo al termine del periodo transitorio nel Regno Unito ma limitatamente all'Irlanda del Nord. L’EU REACH non si applicherà in altre parti del Regno Unito ("Gran Bretagna") dove entrerà in vigore il cosiddetto UK REACH.

A livello pratico, con riferimento ai rapporti con aziende UE/SEE, ciò significa che:

  • le sostanze prodotte o importate nell'Irlanda del Nord devono essere registrate EU REACH presso l'ECHA, comprese le sostanze importate dalla Gran Bretagna all'Irlanda del Nord;
  • le sostanze spedite dall'Irlanda del Nord all'UE/SEE non sono considerate "importate" dal punto di vista della registrazione;
  • un rappresentante esclusivo con sede nell'Irlanda del Nord è considerato equivalente ad un rappresentante esclusivo sito nell'UE/SEE;
  • un produttore, un fabbricante o un produttore di articoli nell'Irlanda del Nord non può nominare un rappresentante esclusivo;
  • si applicano gli obblighi di autorizzazione relativi alle sostanze di cui all'allegato XIV immesse sul mercato per un uso o usate nell'Irlanda del Nord, comprese le sostanze importate dalla Gran Bretagna all'Irlanda del Nord.

 

Fonti:

[1] UE/SEE: aziende site in Unione Europea e nello Spazio Economico Europeo

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top