facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Emergenza COVID-19: ECHA interviene per agevolare procedure più rapide per l’autorizzazione di prodotti disinfettanti

Riassumiamo di seguito quanto emerge da questa news

Per cercare di mitigare la pandemia da COVID-19, l'Agenzia Europea della Chimica (ECHA) si sta attivando per agevolare le procedure di autorizzazione di prodotti disinfettanti. Infatti, cogliamo l'occasione per segnalarvi che sarà possibile monitorare le azioni e le indicazioni di ECHA in questo ambito tramite la pagina web appositamente dedicata al COVID-19 e che sarà costantemente aggiornata (per visualizzare la pagina web basta cliccare qui).

Dunque, per agevolare la produzione e garantire maggiore disponibilità di prodotti disinfettanti in risposta alla diffusione della pandemia da COVID-19, ECHA ha annunciato che supporterà le autorità competenti nazionali per accelerare le procedure di approvazione.

In particolare:

Per i prodotti disinfettanti a base di sostanze già approvate ai sensi del Regolamento (UE) 528/2012, è possibile richiedere un’autorizzazione in deroga, ai sensi dell’articolo 55 (1). Tali autorizzazioni vengono disposte dall’autorità competente nazionale in caso di pericolo per la salute pubblica, per un periodo limitato di tempo (massimo 180 giorni). In alcuni stati tali autorizzazioni sono già state concesse ad aziende in grado di produrre formulati disinfettanti (cliccare qui per maggiori informazioni). ECHA sta sviluppando una applicazione centralizzata per gestire le autorizzazioni in deroga relative a più Paesi in contemporanea.
La valutazione di queste domande deve avvenire in maniera rapida. Per venire incontro alle autorità nazionali ed armonizzare le procedure, ECHA sta elaborando dei criteri armonizzati (cliccare qui per vedere di cosa si tratta) e ha predisposto alcune raccomandazioni sulla composizione dei prodotti a base di propan-1-olo e propan-2-olo (disponibili cliccando qui).
​Inoltre, per rendere accessibili in maniera semplice le informazioni sui prodotti autorizzati, ECHA ha reso disponibili sulla pagina dedicata a COVID-19 le seguenti liste, in formato xls:

  • Sostanze attive biocide approvate o in revisione per l’uso in disinfettanti (PT 1 e PT2);
  • Prodotti disinfettanti con claim virucidi autorizzati a norma del BPR;
  • Prodotti autorizzati secondo norme nazionali in Spagna, Olanda e Svizzera.

Per i prodotti disinfettanti a base di sostanze ancora in revisione, la Commissione Europea ha preparato un documento guida che descrive come gli stati possono muoversi a livello nazionale per concedere autorizzazioni nel periodo transitorio.
Inoltre, per l’Italia, L’ISS ha emanato una linea guida relativa ai requisiti per la presentazione di prodotti disinfettanti per mani e superfici, disponibile cliccando qui. La linea guida prevede delle agevolazioni, quali ad esempio la possibilità di presentare studi di efficacia e stabilità post-autorizzazione.

ECHA sta inoltre pensando alla possibilità di prolungare alcune scadenze degli attivi approvati, per agevolare ulteriormente le aziende in questa difficile situazione.

Fonti:

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top