facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Pubblicata la bozza del nuovo regolamento sulle plastiche riciclate a contatto alimentare

Il Regolamento (CE) 282/2008 verrà sostituito

È stata pubblicata la bozza del nuovo Regolamento che andrà a sostituire il Regolamento (CE) 282/2008 relativo ai materiali e agli oggetti di plastica riciclata destinati al contatto con gli alimenti.

Il nuovo Regolamento si presenterà suddiviso in 4 parti e 3 allegati e sarà in gran parte innovativo, confermando tuttavia l’obiettivo di:

  • assicurare che le plastiche riciclate siano sicure,
  • regolamentare tutti i processi garantendo una terminologia chiara, inserendo nuove definizioni,
  • regolamentare tutti i materiali plastici e gli articoli per il contatto alimentare che contengono plastica riciclata,
  • assicurare che la plastica sia decontaminata durante il processo.

Le principali novità riguardano:

  • L’articolo 4, in cui si richiede che la plastica riciclata immessa sul mercato sia fabbricata utilizzando una suitable technology (tecnologie che hanno dimostrato di essere in grado di decontaminare il materiale di input e sono riconosciute sia dall’EFSA che dalla Commissione e dagli Stati Membri) o, in alternativa, utilizzando nuove tecnologie di riciclo definite novel technologies, che dovranno seguire i dettami del Capitolo IV e dapprima essere approvate dall’autorità competente.
  • L’articolo 5, che specifica i requisiti di etichettatura dell’oggetto in plastica riciclata, sia dal punto di vista contenutistico, che dal punto di vista dimensionale dell'etichettatura stessa.

I principali aspetti invariati e consolidati riguardano:

  • il requisito dell’input che dovrà provenire da materiali e oggetti di materia plastica fabbricati in conformità alla legislazione sulle materie plastiche, passando dapprima attraverso un processo di decontaminazione nonché processo di riciclo autorizzato;
  • la necessità di produrre un CMSS (Compliance monitoring summary sheet): un dossier di riepilogo per il monitoraggio della conformità, compilato dal riciclatore, che potrà essere utilizzato come strumento a disposizione dell’auditor per la verifica della conformità del prodotto; 
  • la pubblicazione, da parte della Commissione, di un registro comunitario disponibile al pubblico contenente, tra le altre, i processi di riciclo autorizzati.

Il Regolamento non è stato tuttavia ancora ufficializzato; la bozza di testo in fase di consultazione pubblica, infatti, sarà oggetto del prossimo gruppo di lavoro degli Stati Membri che si terrà nel mese di febbraio 2022.


Fonte: Commissione europea (1 e 2)

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top