facebookiso-9001linkedinmarchiopinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Pubblicazione nuova Raccomandazione (UE) 2019/794 relativa a un piano di controllo relativo ai materiali FCM

Sviluppo di un piano coordinato europeo di controllo volto a stabilire la prevalenza di determinate sostanze che migrano da materiali e articoli destinati a entrare in contatto con i prodotti alimentari

Il 15 Maggio 2019 la Commissione Europea ha pubblicato la Raccomandazione (UE) 2019/794 relativa a un piano coordinato di controllo volto a stabilire la prevalenza di determinate sostanze che migrano da materiali e articoli destinati a entrare in contatto con i prodotti alimentari (FCM).

La Commissione Europea ha individuato varie non conformità proprio relative a questa tematica tramite le informazioni provenienti dal sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi («RASFF»).

La Commissione Europea, grazie all'articolo 53 del regolamento (CE) n. 882/2004, è autorizzata a raccomandare agli Stati membri dell’unione alcuni piani coordinati di controllo organizzati ad hoc al fine di stabilire la prevalenza di rischi potenziali associati a mangimi, alimenti e alimenti per animali. Il piano di controllo si basa anche nel verificare quanto prevede il Reg. (CE) 1935/2004 (regolamento quadro), cioè quella normativa che stabilisce i requisiti generali in materia di sicurezza dei materiali e degli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari, in particolare per quanto riguarda il trasferimento nei prodotti alimentari di particolari sostanze.

L'obiettivo principale della raccomandazione è stabilire la prevalenza delle sostanze che migrano nei prodotti alimentari.  La raccomandazione non nasce con l’intento di comprendere i livelli di esposizione a determinate sostanze, ma esclusivamente a monitorare la loro presenza e distribuzione. Le autorità competenti degli Stati membri dovranno effettuare controlli ufficiali al fine di stabilire la prevalenza sul mercato dell'Unione europea per quanto riguarda:

  1. la migrazione di determinate sostanze
  2. la presenza di determinate sostanze nei materiali FCM;
  3.  la migrazione globale in riferimento ai materiali plastici.

I  campionamenti includeranno anche quei materiali importati da paesi terzi. Gli Stati membri effettueranno controlli di mercato, compresi i campionamenti presso i punti di vendita all'ingrosso e i punti di distribuzione, al fine di consentire l'accesso a una dimensione del campione sufficiente per un determinato lotto o una determinata partita.

Di seguito sono riassunte le sostanze che i vari stati membri dovranno controllare in relazione a determinati gruppi di materiali:

Sostanze da sottoporre a test Materiale destinato a entrare in contatto con i prodotti alimentari da sottoporre a campionamento 
Ammine aromatiche primarie (PAA) Utensili per cucina e per la tavola e materiali stampati destinati a entrare in contatto con i prodotti alimentari, compresi carta e cartone. 
Formaldeide e melammine  Utensili per cucina e per la tavola, compresi gli utensili per cucina e per la tavola non convenzionali, come le tazze da caffè riutilizzabili che utilizzano additivi nella plastica derivati da fonti naturali quali il bambù. 
Fenolo  Utensili per cucina e per la tavola, materiali verniciati o rivestiti e materiali da imballaggio di plastica, carta e cartone stampati.
Bisfenoli, compreso il BPA e il BPS Policarbonato (BPA) e polietersulfone (BPS); imballaggi di metallo rivestito (ad esempio lattine, coperchi). 
Plastificanti a base di ftalati e plastificanti senza ftalati  Materiali e oggetti di materia plastica, in particolare quelli fabbricati utilizzando il polivinilcloruro (PVC), quali fogli termoformati, imballaggi flessibili e tubature; chiusure e coperchi.
Composti fluorurati  Materiali e oggetti a base di carta e cartone, compresi quelli utilizzati per avvolgere alimenti fast-food e da asporto, prodotti di panetteria e buste di popcorn per microonde. 
Metalli  Utensili per cucina e per la tavola di ceramica, smaltati, di vetro e di metallo, compresi i materiali e gli oggetti di fabbricazione artigianale e tradizionale. 
Migrazione globale Utensili per cucina e per la tavola non convenzionali, come tazze da caffè riutilizzabili che utilizzano additivi nella plastica derivati da fonti naturali quali il bambù. 

I controlli dovrebbero aver luogo dal 1° giugno 2019 al 31 dicembre 2019, mentre i risultati dovrebbero essere comunicati alla Commissione utilizzando un formato comune entro il 29 febbraio 2020.

I nuovi dati che verranno raccolti potrebbero essere utilizzati per monitorare e valutare la possibilità di limitare alcune sostanze utilizzate nel mondo FCM.

Fonte: Eur-Lex

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top