facebookiso-9001linkedinmarchiopinteresttwitter
Sicurezza aziendale

Partito il processo per la definizione di nuovi OEL per diisocianati e composti del Piombo

Richiesta della Commissione Europea a ECHA di preparare pareri per l'adozione di OEL per Pb e i suoi composti e per i diisocianati

La Commissione Europea ha chiesto ad ECHA di preparare pareri in merito all’adozione di nuovi valori limite di esposizione (Occupational Exposure Limits - OEL) per le seguenti sostanze:

  • Diisocianati
  • Piombo e i suoi composti.

Come indicato nel documento di richiesta della Commissione Europea, il parere potrebbe potenzialmente contenere informazioni riguardanti non solo la parte inalatoria, ma anche rispetto ai valori limite biologici, così come indicazioni relative alla sorveglianza sanitaria e ad ogni altra nota ritenuta necessaria.

L’Europa non è nuova a questo tipo di prassi, e ciò diventerà una consuetudine nei prossimi anni visti i nuovi accordi di collaborazione fra ECHA e la Commissione Europea anche in materia di valori limite.

Ad oggi sono stati richiesti pareri per altre 5 sostanze:

  • 4,4’-methylene-bis-[2-chloroaniline] (MOCA), (EC 202-918-9, CAS 101-14-4);
  • Acrylonitrile (EC 203-466-5, CAS107-13-1);
  • Arsenic acid and its inorganic salts (EC -, CAS -);
  • Benzene (EC 200-753-7, CAS 71-43-2);
  • Nickel and its compounds (EC -, CAS -).

Sviluppo degli OEL

Il parere tecnico del RAC (Committee for Risk Assessment) è solo uno dei passaggi per la definizione di nuovi OEL. Per fare chiarezza su tale processo si presentano di seguito gli step principali:

  1. Il processo di sviluppo degli OEL inizia con una richiesta della Commissione europea all'ECHA di preparare un rapporto scientifico affinché venga successivamente esaminato dal RAC.
  2. Tutti i rapporti scientifici completati per gli OEL sono soggetti a una consultazione pubblica di due mesi.
  3. Il RAC sviluppa quindi il suo parere sulla base di una valutazione della relazione scientifica dell'ECHA e delle informazioni fornite durante la consultazione pubblica. Durante il processo di parere, la relazione scientifica diventa un allegato al parere del RAC e viene quindi indicata come documento di riferimento. Mentre gli OEL sono principalmente utilizzati per prevenire l'esposizione dei lavoratori alle sostanze chimiche attraverso l'inalazione, il RAC può anche raccomandare una notazione “pelle” per proteggere dall'esposizione cutanea. Inoltre, può raccomandare valori limite biologici più informali (BLV) o valori di guida biologica (BGV).
  4. Dopo che il RAC ha adottato il suo parere finale sulla relazione scientifica, il parere e i documenti giustificativi vengono inviati alla Commissione.
  5. Nel caso di OEL riferiti ad agenti cancerogeni e mutageni (rif. DIR 2004/37/CE), si segue la procedura legislativa ordinaria. Ciò si traduce in una modifica degli allegati pertinenti, come concordato dal Consiglio e dal Parlamento europeo. Nel caso di OEL ai sensi della direttiva sugli agenti chimici (DIR 98/24/CE), la Commissione europea prende una decisione.

Gli stessi step sono presentati di seguito in una timeline:

20190408_SIC_L.Bazzi_OEL per Ob e MDI_rev0.0

Come si nota dalla timeline, l’ufficializzazione di nuovi OEL può durare alcuni anni a partire dalla richiesta da parte della Commissione Europea.

Fonte: ECHA

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top