facebookiso-9001linkedinmarchiopinteresttwitter
Sicurezza prodotto

L’ECHA intende sottoporre a restrizione le oxo-plastiche e le microplastiche

L'Agenzia Europea della Chimica da seguito alla richiesta avanzata dalla Commissione Europea

Successivamente alla richiesta da parte della Commissione europea, l’ECHA ha iniziato a lavorare sulla proposta di restrizione riguardante le oxo-plastiche e l’aggiunta intenzionale di particelle microplastiche a prodotti di ogni genere destinati all’uso sia parte dei consumatori che degli operatori professionali.

Si tratta di una richiesta ben specifica, ove vengono specificamente esclusi gli altri tipi di materiali, quali tessili o tappeti, la cui degradazione può condurre alla formazione di microplastiche.

Le oxo-plastiche (denominate anche plastiche oxo-degradabili) sono plastiche convenzionali contenenti additivi che favoriscono, in determinate condizioni, l’ossidazione del materiale. Le loro principali applicazioni sono come film agricoli, nella fabbricazione di buste per la spesa e per la spazzatura, e come coperture delle aree di discarica.

Le microplastiche, invece, sono di natura sintetica e possono essere descritte come elementi polimerici insolubili in acqua con dimensioni inferiori ai 5 mm. Le microplastiche destano un elevato livello di preoccupazione a livello ambientale (in particolare per il compartimento acquatico) e per la salute umana non solo fra i paesi membri dell'Unione Europea ma anche a livello mondiale.

Le prove attualmente a disposizione, infatti, suggeriscono un potenziale rischio delle microplastiche aggiunte intenzionalmente a quei prodotti quali cosmetici, detergenti o vernici che possono essere utilizzati sia da consumatori che da operatori professionali. Le oxo-plastiche essendo in grado di dividersi in particelle di dimensioni molto piccole, contribuiscono in maniera potenziale alla contaminazione ambientale da microplastiche.

Gli stakeholders saranno quindi invitati a partecipare alla fase di richiesta di fornire informazioni che l’ECHA intende avviare entro questa primavera.

Infine evidenziamo che le attività di ECHA in merito alla proposta di restrizione sulle oxo-plastiche e le microplastiche supportano la Strategia sulle plastiche nell’ambito dell’economia circolare della Commissione del 16 gennaio 2018 (COM(2018) 28 final).

Fonte: ECHA

https://echa.europa.eu/it/-/echa-to-consider-restrictions-on-the-use-of-oxo-plastics-and-microplasti-1?_cldee=Zi5jZWNjYXJlbGxpQG5vcm1hY2hlbS5pdA%3d%3d&recipientid=lead-d783f4e0c0e0e71180fa005056952b31-91495fb70f514d69bc9bce5312cdb58b&esid=1c47dbe2-7dfb-e711-80fb-005056952b31&urlid=4

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top