facebookiso-9001linkedinmarchiopinteresttwitter
Sicurezza prodotto

L’ECHA rende nota la lista delle sostanze altamente preoccupanti che a breve verranno inserite in Candidate List

Aggiunte 7 nuove sostanze e aggiornata la voce relativa al Bisfenolo A

Il Comitato Stati Membri (CSM) di ECHA raggiunge l’accordo per implementare la Candidate List delle sostanze soggette ad autorizzazione in ambito REACH con l’inserimento di 7 nuove sostanze e con l’aggiornamento della voce relativa al Bisfenolo A.

L’ECHA provvederà a rendere ufficiale questo nuovo aggiornamento della Candidate List entro la prima metà di Gennaio 2018.

Le nuove sostanze in procinto di essere aggiunte, faranno salire a 181 il numero complessivo di sostanze altamente preoccupanti (SVHC) presenti in Candidate List e sono quelle di seguito elencate:

  1. Crisene
  2. Benz[a]antracene
  3. 3.Nitrato di cadmio
  4. 4.Idrossido di cadmio
  5. 5.Carbonato di cadmio
  6. 6.Dechlorane Plus(TM)
  7. Prodotti di reazione di 1,3,4-tiadiazolidina-2,5-ditione, formaldeide e 4-eptilfenolo, ramificato e lineare (RH-HP) [con 4-eptilfenolo, ramificato e lineare in conc. ≥ 0.1% p/p]

Mentre l’aggiornamento della voce relativa al Bisfenolo A è la diretta conseguenza del supporto che il CSM ha dato alla proposta della Germania di identificare ulteriormente tale sostanza come SVHC a causa delle sue proprietà come distruttore del sistema endocrino che possono determinare seri effetti a carico dell’ambiente. Il Bisfenolo A, ricordiamo, era già presente in Candidate List in quanto classificato sia come sostanza reprotossica che come distruttore endocrino con effetti gravi a carico della salute umana.

Ad ogni aggiornamento della Candidate List è nostro dovere ricordare che ogni impresa può essere soggetta all’adempimento di obblighi legali non appena una sostanza viene aggiunta a tale lista.

Questi obblighi possono riguardare sia la sostanza in quanto tale che se contenuta in miscele o in articoli.

In particolare tutti i fornitori di articoli contenenti una sostanza della Candidate List in concentrazioni pari o superiori allo 0.1% (peso/peso) dovranno rispettare gli obblighi di comunicazione nei confronti dei propri clienti e in alcuni casi, se richiesto, anche verso i consumatori (REACH articolo 33). Mentre per i fabbricanti o gli importatori di articoli contenenti una o più SVHC della Candidate list potrebbe esserci l’obbligo di trasmettere una notifica ad ECHA entro sei mesi dalla data di inclusione di tali sostanze (REACH articolo 7.2) 

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top