facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Sicurezza giocattoli: nuovo valore limite specifico per il bisfenolo A

Modificato l’All. II appendice C della Dir. 2009/48/CE sulla sicurezza giocattoli per quanto riguarda il bisfenolo A.

Con la Direttiva (UE) 2017/898 del 24 maggio 2017 (G.U.C.E. Serie L 138) viene modificato l’All. II appendice C della Dir. 2009/48/CE sulla sicurezza giocattoli per quanto riguarda il bisfenolo A. 

La Dir. 2009/48/CE stabilisce specifici requisiti per le sostanze chimiche classificate come cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (CMR) ai sensi del reg. CLP. In particolare nell’All. II - appendice C vengono definiti i valori limite specifici per i prodotti chimici utilizzati nei giocattoli destinati ai bambini di età inferiore ai 36 mesi o in altri giocattoli destinati ad essere messi in bocca.

Il sottogruppo “prodotto chimici” del gruppo di esperti sulla sicurezza dei giocattoli ha ritenuto che l'applicazione al bisfenolo A di un valore limite specifico di 0,1 mg/l (limite di migrazione) e delle relative norme europee sui metodi di prova pertinenti (EN 71-10:2005 - preparazione del campione e EN 71-11:2005 – misurazione) determini un'esposizione di 3 µg/kg peso corporeo/giorno in un bambino di 10 kg di peso corporeo che mette in bocca un giocattolo per 3 ore al giorno.

Inoltre nuovi dati sul bisfenolo A e metodologie perfezionate hanno indotto il gruppo di esperti scientifici sui materiali a contatto con gli alimenti, gli enzimi, gli aromatizzanti e i coadiuvanti tecnologici (gruppo CEF) dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) a fissare a 4 µg/kg peso corporeo/giorno di bisfenolo A la dose giornaliera tollerabile (DGT) «temporanea».

Sulla base di tali considerazioni il sottogruppo «prodotti chimici» nella riunione di ottobre 2015 ha quindi deciso di limitare il bisfenolo A nei giocattoli a 0,04 mg/l
Questo limite di migrazione è stato stabilito in conformità alle norme EN 71-10:2005 ed EN 71-11:2005, nell'ipotesi di un bambino con un peso corporeo di 10 kg, che mette in bocca 10 cm2 della superficie del giocattolo per 3 ore/giorno, e attribuendo il 10 % della DGT temporanea all'esposizione di un bambino al bisfenolo A presente nei giocattoli.

A sua volta il gruppo di esperti sulla sicurezza dei giocattoli ha sostenuto tale raccomandazione nella sua riunione del gennaio 2016.

La Dir. (UE) 2017/898 dovrà essere recepita da tutti gli Stati Membri entro il 25 novembre 2018.

Fonte.

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top